Se il fascino dell’Emilia-Romagna si esprime attraverso specialità gastronomiche e splendidi paesaggi, sono soprattutto le sue città d’arte, patrimonio mondiale dell’Unesco, ad affascinare: tra le altre c’è Ravenna con i suoi famosi mosaici bizantini e le tracce di un’epoca che qui fu particolarmente fortunata come il Medioevo, che vide qui anche la presenza di Dante Alighieri.

PUNTO D’INCONTRO ED ORARIO Carico/scarico bus turistici – Piazzale Aldo Moro, Ravenna

L’orario è deciso dal cliente a seconda delle sue necessità, sarà nostra cura consigliare la soluzione migliore

QUANDO Tutto l’anno, disponibile su richiesta
DURATA intera giornata – 6 ore circa
LINGUE DISPONIBILI Italiano, Tedesco, Francese, Inglese, Spagnolo, Russo
INCLUSO
Guida turistica abilitata
Radioguide professionali con auricolare mono uso
NON INCLUSO
Biglietto d’ingresso Monumenti UNESCO

www.ravennamosaici.it

www.polomusealeemiliaromagna.itbasilicaclasse

www.polomusealeemiliaromagna.itmausoleoteodorico

 

 

NOTE: Il percorso è totalmente a piedi, sono consigliati abbigliamento e scarpe comode. Itinerario sempre percorribile con sedia a rotelle o da persone a mobilità ridotta.

Chiediamo ai nostri gentili Clienti di indossare sempre la mascherina protettiva che copra naso e bocca e di mantenere una distanza di almeno un metro dalle altre persone.

Le radioguide fornite sono sempre sanificate con sostanze a base alcolica in concentrazione minima del 75% e gli auricolari mono uso.

Questo percorso della durata di circa sei ore si snoda principalmente per le vie del centro di Ravenna.

L’autobus o altro mezzo di trasporto sarà necessario solo per il trasferimento verso i due monumenti Unesco situati al di fuori della città: la tomba di Teodorico e la Basilica di Sant’Apollinare in Classe. In città, il programma comprende l’impressionante chiesa di San Vitale e il vicino cosiddetto Mausoleo di Galla Placidia.

Il tempo a disposizione sarà sufficiente per includere nel programma la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, costruita dal re goto Teodorico, il Battistero degli Ortodossi, la Chiesa di San Francesco nei pressi della Tomba di Dante Alighieri e il Museo arcivescovile, dove si trovano, tra gli altri reperti, la cattedra d’avorio del vescovo Massimo e la meravigliosa Cappella di Sant’Andrea.