Come un faro nella piatta campagna ferrarese, il campanile di Pomposa attira turisti e viandanti fin dal VII secolo, quanto i pellegrini provenienti dal Nord transitavano lungo la Via Romea. La celebre Abbazia benedettina si trova appena ad una ventina di chilometri dall’abitato pittoresco di Comacchio, capitale del Parco del Delta del Po e conosciuto ovunque per la marinatura delle anguille.

PUNTO D’INCONTRO ED ORARIO Parcheggio dell’Abbazia di Pomposa

L’orario è deciso dal cliente a seconda delle sue necessità. Sarà nostra premuta consigliare le soluzioni migliori

QUANDO Tutto l’anno, disponibile su richiesta Si segnala la Sagra dell’anguilla che si svolge ogni fine settimana di ottobre
DURATA mezza giornata – 3 ore circa
LINGUE DISPONIBILI Italiano, Tedesco, Francese, Inglese, Spagnolo, Russo
INCLUSO
Guida turistica abilitata
Radioguide professionali con auricolare mono uso
NON INCLUSO
Biglietto d’ingresso Abbazia di Pomposa www.polomusealeemiliaromagna.beniculturali.it
Biglietto d’ingresso Manifattura dei Marinati www.imarinatidicomacchio.it

Biglietto d’ingresso Museo del Delta Antico www.museodeltaantico.com

NOTE: Il percorso è totalmente a piedi, sono consigliati abbigliamento e scarpe comode. Itinerario non sempre percorribile con sedia a rotelle o da persone a mobilità ridotta.

Chiediamo ai nostri gentili Clienti di indossare sempre la mascherina protettiva che copra naso e bocca e di mantenere una distanza di almeno un metro dalle altre persone.

Le radioguide fornite sono sempre sanificate con sostanze a base alcolica in concentrazione minima del 75% e gli auricolari mono uso.

Inizieremo la nostra visita dall’Abbazia di Pomposa, che fu uno dei complessi benedettini più influenti del Medioevo italiano anche in ragione delle personalità che vi passarono, tra cui Dante Alighieri e il monaco Guido d’Arezzo, inventore del pentagramma musicale.

Proseguiremo la visita ammirando il ciclo di affreschi della fine del XIV secolo, che con le storie dell’Apocalisse, la vita di San Giovanni e il realismo d’ispirazione giottesca fanno di questi ultimi un unicum nel panorama europeo.

Attraverseremo le zone umide e le pinete che caratterizzano di Parco del Delta del Po, ricchissimo di avifauna protetta, raggiungendo Comacchio in soli 20 minuti.

Una volta attraversati i Trepponti proseguiremo verso il Ponte degli sbirri, sito di fronte all’ex Ospedale di San Camillo.

Successivamente, dopo la Torre dell’Orologio e la Loggia del Grano, il nostro sguardo ricadrà inevitabilmente sull’imponente Cattedrale di San Cassiano, simbolo dell’importanza strategica che ha sempre avuto questa cittadina a partire dalla sua fondazione, ad opera di popoli proveniente dalle isole greche quasi tremila anni fa.