Dal 1996, otto siti paleocristiani di Ravenna, tutti risalenti al periodo d’oro in cui la città era capitale dell’Impero Romano d’Occidente, sono classificati come patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco per la “suprema maestria artistica dell’arte del mosaico” e perché danno “prova delle relazioni e dei contatti artistici e religiosi di un periodo importante nella storia della cultura europea”.

PUNTO D’INCONTRO ED ORARIO Piazzale Aldo Moro, Ravenna

L’orario è deciso dal cliente a seconda delle sue necessità, sarà nostra cura consigliare la soluzione migliore.

QUANDO Tutto l’anno, disponibile su richiesta
DURATA mezza giornata – 3 ore circa
LINGUE DISPONIBILI Italiano, Tedesco, Francese, Inglese, Spagnolo, Russo.
INCLUSO
Guida turistica abilitata
Radioguide professionali con auricolare mono uso
NON INCLUSO
Biglietti d’ingresso Monumenti Diocesani
www.ravennamosaici.it

NOTE: Il percorso è totalmente a piedi, sono consigliati abbigliamento e scarpe comode. Itinerario sempre percorribile con sedia a rotelle o da persone a mobilità ridotta.

Chiediamo ai nostri gentili Clienti di indossare sempre la mascherina protettiva che copra naso e bocca e di mantenere una distanza di almeno un metro dalle altre persone.

Le radioguide fornite sono sempre sanificate con sostanze a base alcolica in concentrazione minima del 75% e gli auricolari mono uso.

Questo tour, dopo una breve passeggiata, comincia dal cosiddetto Mausoleo di Galla Placidia, esempio supremo di mosaico romano-ellenistico, per poi passare subito alla Basilica di San Vitale, notoriamente conosciuta come la Santa Sofia d’Occidente, in ragione della pianta ottagonale e dello stile bizantino che la caratterizza.

A seguire, si visiterà il Battistero degli Ortodossi o Neoniano che fu, con molta probabilità, il primo edificio cristiano della città tuttora esistente, per poi finire presso la maestosa Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, antica cappella palatina del re goto Teodorico, poi chiesa dedicata a San Martino di Tours, prima di accogliere le spoglie del patrono della città in epoca medievale.